wordpress visitors

Lasciateli stare!
Lasciateli andare
gli armenti che trasmigrano,
le greggi sofferenti
in transumanza al mare,
che cambiano vestito
come cambiano i venti,
che pascolano nel mito
(il che non è campare),
che i loro versi effondono
richiami onnipresenti,
che i loro gridi versano
nei fiumi e attingono
dai pozzi mirabilie,

su fogli di papiro
impresse a peso d’oro,
e un tuffo a piedi uniti
è il miglior volo.
Lasciateli andare!
Non v’interessano
i cantori che tacciono,
che nella vita perdono
(pure a briscola, garantito!),
che affidano al fato
i monumenti cari,
che lasciano che si sfacciano,
mentre parlano ai muri?

Annunci