wordpress visitors

A conti fatti, ci andammo poche volte,
come per molti posti dietro casa.
Se lo rammenti, accadde in grande parte
negli sprazzi che permise la pensione.
Lo vedo, adesso, velato di cotone,
e trovi forse un varco non avvolto
nella nebbia, una crepa nella lava,

Vesuvio da Ercolano

una fessura, ed il mio sguardo incroci,
scandagli i miei capelli nel riflesso,
spersi dietro la vetrata, già stanchi
di caligine, come il vapore bianchi,
in cui l’osservo, ormai sovente, immerso,
il monte che sovrasta il tuo balcone.