wordpress visitors

a Elvia

Dove sei, Leda, in quale pania,
in quale trama di giuncaia,
ove t’insidia ogni questione
ed irrisolta resta l’esistenza?
Dove s’offusca il tuo candore?
Mi muto in cigno a maggio,
onde conchiuda la contrazione
dello spazio la lontananza
che ci estrania, fino all’unione
che annichilisce le parole,
costringe nel silenzio la distanza,
e alla tua pelle indugi il nitore
di questo plenilunio, il timore
si dilegui come la nebbia vago.

Annunci