wordpress visitors

Fu notte, e mi sorprese la resa
dell’inverno alla nuova primavera.
L’albedo della luna sulla tua pelle
bianca. I tuoi capelli neri chiome
di zafferano. Un fluttuar di steli,

10001177_10202877642654691_968612444496208951_o

vibranti nella brezza della sera.
Eri avvolta nello scialle delle stelle.
Così mi rivelasti allora che molle
ferve aprile nella coltre delle zolle,
aspersa del profumo delle viole.

Annunci