wordpress visitors

Napoli da Castellammare,
rosario lungo il mare.
Napoli da Ercolano,
acquarello vesuviano.
Napoli Ferrovie dello Stato.
Del treno smemorato.
Napoli della Vesuviana.
Fino all’arco di Porta Nolana.
Napoli incarnata nel piperno.
Di lava temprata. Inferno.
Napoli sfacciata. Napoli profana.
Bocca rossa. Culo di puttana.
Napoli Garibaldi e Plebiscito,
croce dei Borbone, Regno Unito.
Napoli di mio padre. Ventaglieri.
Giochi di studenti. Cavalleggeri.
Napoli. San Vitale. Piazza Leopardi.
Jai alai. Sferisterio. Azzardi.
Napoli. Ferrovia. Dopolavoro.
Studenti. Pallacanestro. In coro.
Napoli nostra vita. Scenario.
Salita Pontecorvo. Sillabario.
Napoli ventisette del mese.
Tranchini. Dolciumi. Sorprese.
Napoli del cippo a Forcella,
‘a morte è ‘na livella.
Napoli vecchia Vicarìa,
a volte spari per la via.
Napoli. Chiostro. San Marcellino.
Strada svelta del mattino.
Napoli dei viaggi quotidiani.
Tribunali. Decumani.San Gregorio ArmenoNapoli San Gregorio Armeno,
a Natale fanne a meno.
Napoli a primavera,
Pasqua con la pastiera.
Acque perse del Sebeto,
Napoli scorre nel segreto.
Largo corpo di Napoli,
Nilo di Spaccanapoli.
Napoli San Domenico Maggiore.
Guida. Tragedie al professore.
Napoli di Mezzocannone,
banco d’arme e di blasone.
Napoli di Cappella Sansevero.
Alchimista. Principe del mistero.
Porta di Costantinopoli,
mura greche di Neapoli.
Sant’Aniello a Caponapoli
sulle pietre dell’acropoli.Piazza MiragliaNapoli dell’Anticaglia.
Via del Sole. Piazza Miraglia.
Napoli vecchio Policlinico,
mia parentesi di chimico.
Napoli a via Sapienza
c’è troppa supponenza.
Napoli fa festa in pizzeria,
quando arriva Anna Maria.
Napoli del Provveditorato.
Quanti affanni t’è costato.
Napoli, Toledo, Avvocata,
la Spagna acquartierata.
Napoli in Galleria.
Ammuina. Borghesia.
Napoli. San Carlo. Melodramma.
Il loggione nel programma.
Napoli Palazzo Gravina,
Monteoliveto da via Medina.
Napoli di Pizzofalcone.
Santa Lucia. Chiatamone.
Napoli Santo Spirito di Palazzo.
Chiaia. Monte di Dio. Terrazzo.
Napoli oltre il cancello.
Aliscafi. Beverello.
Napoli centro cittadino.
Maschio. Porto. Molo Angioino.
Napoli. Molosiglio. Pallanuoto.
Ci ritorno a cuore vuoto.
Napule chitarra e manduline,
Marechiaro e Mergellina.
Napoli in festa a Piedigrotta,
Posillipo e Fuorigrotta.
Napoli Rampa di Coroglio.
Grotta di Seiano. Scoglio.
Napoli caldera. Campi Flegrei.
Orto. Vigna. Colli Aminei.
Napoli altera e collinare.
Montesanto. Funicolare.
A Napoli dalla collina
si arriva in pedamentina.
Napoli dei Normanni.
Sotto i vicoli. Tra i panni.
Napoli dello Svevo decollato,
piazza Carmine al Mercato.
Napoli città angioina
con Giovanna va in rovina.
Napoli rimane in poltrona
con il regno d’Aragona.Fontana delle zizzeNapoli della Spinacorona,
acqua di zizze della sirena.
Napoli di Porta Nuova,
Sedile di Portanova.
Napoli Rettifilo. Piazza Borsa.
Qualche volta pure di corsa.
Napoli scalza di Santa Teresa
meglio prenderla in discesa.
Napoli delle anime pezzentelle.
Ossario. Fontanelle.
Napoli Santa Maria del Rosario.
Rosariello. Breviario.
Napoli di Santa Sofia.
Carbonara. Via Foria.
Napoli di Porta Capuana,
una volta a settimana.
Napoli. Ospizio. Serraglio.
Cap’alice e capa d’aglio.
Napoli da evitare.
Arenaccia. Militare.
Napoli Santa Maria del Pianto.
Cimitero. Camposanto.
Napoli in verticale
al Centro Direzionale.
Napoli scende e sale
dall’inferno di Poggioreale.
Napoli non soccombe
sotto il peso delle bombe.
Napoli dalla guerra
si rifugia sottoterra.
Napoli antifascista a Ponticelli.
Del ghetto. Ruota dei trovatelli.
Napoli supplizi e fossi.
Laterizi. Ponti Rossi.
Napoli Osservatorio.
Capodimonte. Planetario.
Napoli da Capodichino
vola fino a San Martino.
Napoli mantovana,
Parthenope virgiliana.
Napoli di Agnano,
Astroni. Vulcano.
Napoli. Nisida. Bagnoli.
Alle porte di Pozzuoli.
Napoli non ha fretta
da Gianturco alla Loggetta.
Napoli ricce e frolle,
San Gennaro nelle ampolle.
Napoli s’ama a via Milano
e nel Parco Virgiliano.
Napoli ci sono nato
col gateau di Pizzicato.Castel dell'OvoNapoli di Castel dell’Ovo,
mio amore antico e nuovo,
alambicco di Biraghi,
della ruggine degli aghi.
Napoli non aspetta
che dica, adesso, ‘t’amo’,
ma se ti reggi stretta
prendo la chiave e andiamo,
ci voliamo in motoretta.