wordpress visitors

Ed anche qui, di nuovo, siamo stati,
anni non troppi or sono. Fu per l’invito
ad uno dei soliti convegni d'(in)fedeli,
di cui parlammo forse troppo nel segreto
delle nostre chiacchierate. L’accoglienza
a stento fu cortese, senza il riguardo
che si deve a chi l’ausilio fu richiesto
per la futile grandezza della scienza.
Tu lo notasti subito, e fu palese il torto
agli occhi tuoi di sposa, ma, dottorale
e spiccia, lei non lo comprese. Lo sai,Castel dell'Ovosono, di norma, propenso a conciliare,
fatte salve le debite eccezioni, e con te
lo feci forse poco, ma tu vedesti giusto,
e fu quel niente, in fondo, a deturpare
la memoria dei bei tempi, in cui Castel
dell’Ovo fu testimone d’altri affari,
le nostre mani finalmente strette.
Ma sai, ce lo dicemmo, gli infedeli
sono ciechi, al meglio hanno d’umano
la divina tracotanza, la prepotenza,
il disumano oltraggio degli umani.