wordpress visitors

E non è tardi per contarle, ora,
le stagioni che durò? Tre decenni,
un lustro, tre anni o poco più.
A conti fatti, durarono un bel po’
i ceppi che scovammo da spargere
sul fuoco del nostro lungo déjeuner

sur l’herbe, dove il gelo intirizzisce
l’allegrezza adesso e arrugginisce
la vastità dei crochi. Però
non misurammo il tempo, fu
il tempo che ci vinse a poco a poco.

Annunci