wordpress visitors

Niente, giammai, del primitivo e dotto arrabattarsi
Alla vicenda immane che ti colse, nulla ti riguardò.
Il curatore inetto, io, d’un lento e attento logorarsi,
L’attore diligente fui della sapienza che non può.380409_2592317019801_1030932501_nArrivano però, di quando in quando, a rinfrancarmi,
Corrispondenze umane delle imprese (sovra)umane,
Nelle quali, Nike senza testa, credetti d’involarmi,
Testimonianze vane che ciò che passa non permane.

Annunci