wordpress visitors

a Italo

C’era, di meglio, che un ultimo lucore
A darvi d’allegrezza della vita fummo
Destinati. Accompagnarvi in ogni istante,
Fu, dopotutto, quello che implorammo.
Ma il dado è stato tratto, e adesso siamo
Qua, nel limbo della perenne quarantena,

290739_2660163715926_989971755_o

Ad aspettare invano che ci raggiungiate.
E intanto si dilegua il tempo che vi resta,
Irreparabilmente, nel pianeta dell’assenza,
Nella terra dell’attesa, nel delirio dell’eterna
Titubanza, che ognora subdolo v’illude,
O voi che siete stirpe mortale di Cibele.

Annunci