wordpress visitors

Della vicenda iscritta a repertorio
Nulla è mutato, tranne le poche cose,
Di cui s’era discusso come per inciso,
Un po’ di tempo avanti del congedo.
Anche è mutato lo scricchiolìo dei sassi,
E il gemito dei muri, e pure lo scalpiccìo
Dei passi accorsi (s)fortunati ad un invito.

faith

Forse è cambiato il solstizio d’inverno
Ed il suo sole, e c’è silenzio attorno,
E quel che cambia cambia lentamente,
Con la cadenza degli eventi accidentali.
Ma d’ogni adusto giorno dell’estate strazia
La terra l’antico strofinìo delle cicale.

Annunci