wordpress visitors

Perduto alla battigia, senz’arme
Io ti conobbi, quasi radice,
Quasi arsa gemma specchiata
Alla burrasca d’acqua e sale.
Dunque, ti colsi; indi rubai

Narciso

Umile terra tepore di pendici
Per la tua linfa primigenia.
Paresti quasi spenta speranza
D’amarilli, e fosti invece fiore,
Che cresce alla mia terra desolata.