wordpress visitors
E non ti trovi che solitario Icaro
In volo a cieli senza firmamento,
Senza cera nell’ale, con l’urlo
Del silenzio che grida strozzato

the-fall-of-icarus-1975

All’anelito d’aria. Un dedalo
E' diventato, dunque, il cielo
Delle trascorse ebbrezze del volo,
Un vischio di irrisolte traiettorie.

Si può leggere anche su Facebook, Nazim Hikmet