wordpress visitors
Poi, non ci saranno più linee lossodromiche
ad unirci nel planisfero punti di Mercatore.
Le prore solcheranno l’evanescenza dell’anima,
l’effimera finzione d’oceani senza isogonìe
né l'equatore né poli né terre né compassi né...
atlastolomeoSicché palpito precario nell'albeggiar del sale
senza parallelo meridiano senza direzione,
all'acque del padre ebbra siccome Policaste,
s’affonderà sbocciando in nebule di spume
l’inobliata opulenza delle tue coste ignude.
L’interfaccia la superficie la separazione tra fasi
schiusero in essenza la tua stretta marina,
e dubbia di te rinviene nota un almagesto.

Versi liberamente ispirati dalle recenti iniziative del ministro Gelmini.